Festa dell'Unità nazionale e delle Forze armate: il discorso del Sindaco

Area:
Segreteria

Pubblicazione:
06/11/2022

Tempo di lettura:
2 minuti

Numero visite:
97 letture

Il Sindaco, Mariella Marcarini.

Buongiorno,

Un Grazie ai cittadini, agli Assessori e ai Consiglieri comunali, alle autorità Militari e Religiose, all'Associazione Combattenti e Reduci sezione di Trigolo, alle Associazioni di Volontariato e a tutti coloro che oggi sono qui a celebrare il 4 Novembre: Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate.

Un ringraziamento al Corpo Bandistico Giuseppe Anelli che, accompagnandoci con le sue note, ci fa sentire ancora più vivo il valore di questa festa nazionale.

Il 4 Novembre è la giornata dedicata al ricordo di quanti hanno sacrificato la vita per realizzare e difendere l'Unità d'Italia, lasciando alle nuove generazioni un Paese libero e democratico fondato sui valori sanciti dalla nostra Costituzione.

Commemoriamo i caduti e i dispersi di tutte le guerre; ricordiamo i mutilati, i veterani, gli invalidi e tutti coloro che hanno sofferto per la perdita dei propri cari.

Oggi, nel rievocare il 4 novembre 1918 che sancì la fine della Prima Guerra Mondiale, rivolgiamo il pensiero alla guerra in Ucraina: alle migliaia di vittime militari e civili, alla sofferenza dei bambini, degli anziani e della popolazione inerme che assiste alla distruzione del proprio Paese.

Questa è la guerra, combattuta oggi come allora, seppur con armi e metodi diversi, sempre terribile e disumana.

Dobbiamo essere grati a chi ha combattuto e sofferto per consegnarci un'Italia libera ed unita.

Il modo migliore per celebrare la festa dell'Unità Nazionale è impegnarsi ad essere un popolo che, per il bene comune, può superare le divisioni ideologiche e politiche, che dimostra solidarietà verso il prossimo, che  può essere strumento di pace.

Il 4 Novembre è anche la Giornata delle Forze Armate;

un Grazie alle donne e agli uomini che si adoperano quotidianamente per la difesa del Paese; esempio ammirevole di impegno e responsabilità sia all'estero nel ruolo prezioso che esercitano durante le missioni di pace, sia in Italia, garanti della sicurezza nelle nostre città e della tranquillità delle nostre Comunità.

E dunque, Viva le Forze Armate, Viva l'Italia.

Il Sindaco

Mariella Marcarini

Valuta questo sito