Regione Lombardia: concorso pubblico per la formazione di graduatoria finalizzata ad assumere venti tecnici

Territorio 05/11/2021  - 115 letture

 Fonte: Regione Lombardia - Bando online.

Palazzo Lombardia

L’Amministrazione regionale, con decreto del Direttore Funzione Specialistica - Unità Organizzativa Organizzazione e Personale Giunta n. 13642 del 13 ottobre 2021, ha approvato l'indizione del concorso pubblico, per esami, finalizzato alla formazione di una graduatoria utile alla costituzione di rapporti di lavoro a tempo pieno e determinato, categoria D – profilo tecnico, presso la Giunta di Regione Lombardia – numero massimo di assunzioni programmabili alla data di pubblicazione del presente avviso pari a 20 unità.

Chi può partecipare

Requisiti generali

  • essere cittadini italiani ovvero essere in possesso dei requisiti di cui all’articolo 38 del D.lgs. n. 165/2001, fatta salva in tal caso l’adeguata conoscenza della lingua italiana;
  • aver raggiunto la maggiore età e non aver raggiunto il limite massimo previsto per il collocamento a riposo;
  • godimento dei diritti civili e politici, anche negli Stati di appartenenza o provenienza, secondo le vigenti disposizioni di legge, fatta salva l’indicazione delle ragioni dell’eventuale mancato godimento;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo, fatta salva l’indicazione delle ragioni della eventuale esclusione;
  • non avere riportato condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con Pubbliche Amministrazioni;
  • non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o per motivi disciplinari, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico a seguito dell’accertamento che l’impiego fu conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • idoneità fisica all'impiego e alle mansioni. L'Amministrazione, prima dell'assunzione, ha facoltà di sottoporre i candidati utilmente collocati in graduatoria a visita medica preventiva, in base alla normativa vigente;
  • essere in regola con le norme concernenti gli obblighi di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo;
  • al solo fine di beneficiare della riserva di cui all’art. 8 del bando, per i volontari in ferma breve e ferma prefissata delle forze armate, essere congedati senza demerito ovvero durante il periodo di rafferma nonché, per i volontari in servizio permanente ai sensi dell'art. 1014, comma 1, del D.lgs. 66/2010, agli ufficiali di complemento in ferma biennale e agli ufficiali in ferma prefissata, aver completato senza demerito la ferma contratta, ai sensi dell'art. 678, comma 9, del D.lgs. 66/2010.

Requisiti specifici

Per poter partecipare alla selezione è richiesta la laurea triennale o la laurea magistrale in una delle seguenti classi (anche equipollenti):

  • CLASSE L07 Lauree in Ingegneria Civile e Ambientale;
  • CLASSE L34 Lauree in Scienze Geologiche;
  • CLASSE LM04 Lauree Magistrali in Architettura e Ingegneria Edile-Architettura;
  • CLASSE LM23 Lauree Magistrali in Ingegneria Civile;
  • CLASSE LM26 Lauree Magistrali in Ingegneria della Sicurezza;
  • CLASSE LM35 Lauree Magistrali in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio;
  • CLASSE LM73 Lauree Magistrali in Scienze e Tecnologie Forestali ed Ambientali;
  • CLASSE LM74 Lauree Magistrali in Scienze e Tecnologie Geologiche;
  • CLASSE LM75 Lauree Magistrali in Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e il Territorio.

Per i titoli conseguiti all’estero il candidato deve, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di ammissione:

  • essere in possesso del provvedimento di equivalenza o equipollenza del titolo di studio previsto dalla normativa italiana vigente;
  • ovvero aver presentato, presso la competente Autorità, la domanda per ottenere il rilascio del provvedimento di equivalenza o equipollenza.

Tale provvedimento dovrà essere trasmesso all’Amministrazione regionale entro il termine di 7 giorni decorrenti dal giorno successivo a quello in cui i candidati hanno superato la prova scritta.

Il candidato potrà essere ammesso alla selezione, con riserva, anteriormente alla scadenza del termine previsto per la produzione del provvedimento richiesto.

Il mancato possesso dei requisiti dichiarati dai candidati nella domanda di ammissione alla selezione comporta l’automatica esclusione dalla selezione stessa, ferma restando la responsabilità individuale prevista dalla vigente normativa in caso di dichiarazioni mendaci.

I suddetti requisiti (generali e specifici) devono essere posseduti alla data di scadenza stabilita dal bando di selezione per la presentazione delle domande e devono permanere alla data effettiva di assunzione da parte della Giunta di Regione Lombardia.

Tutti i candidati, che risultano aver presentato domanda con la modalità telematica prevista dagli art. 5 e 6 del presente bando, sono ammessi alla selezione con riserva.

L’Amministrazione può disporre comunque in qualsiasi momento, con provvedimento motivato, l’esclusione dalla selezione per difetto dei requisiti previsti.

Il difetto dei suddetti requisiti costituisce, altresì, causa di risoluzione del rapporto di lavoro, ove già instaurato.

Come partecipare, documenti, modalità di selezione

 Consulta il bando completo sulla piattaforma bandi.regione.lombardia.it.

Quando scade

Il bando scade mercoledì 24 novembre 2021, alle ore 16.00.

Valuta questo sito

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies
Web Analytics